Città di Firenze

firenze dicembre


il sito del comune di Firenze

Firenze card

Firenze dicembre


i principali musei, ville e giardini e trasporto pubblico, wifi

Musei Civici

Firenze dicembre


visita il sito e scopri i Musei Civici Fiorentini

Iscriviti alla newsletter

Gioventù ribelle – l’Italia del Risorgimento

Written by staff on . Posted in i bacioni


20 gennaio/19 febbraio 2012
Firenze, Complesso delle Oblate, via dell’Oriuolo 24
Ingresso libero
orario di apertura:
martedì e giovedì 15-18
mercoledì e venerdì 10-13
sabato e domenica 11-16
lunedì chiuso

La costruzione dello stato unitario vide per protagonisti degli uomini che cercarono di realizzare i loro convincimenti ideali. La loro attività si esplicò in vari modi: attraverso le azioni – partecipando a tentativi insurrezionali,combattendo durante le guerra d’indipendenza – o all’interno dell’impegno politico o mediante la scrittura e la diffusione degli ideali di patriottismo e di libertà. Tra di loro moltissimi giovani, poco più che ventenni, che non esitarono a scendere in piazza e a correre sulle piazze e sulle barricate del ’48 o alla difesa della Repubblica Romana. Rischiando la vita e, spesso, trovando la morte. Basta scorrere gli elenchi dei partecipanti all’impresa dei Mille o passare in rassegna i nomi dei difensori della Repubblica Romana del 1849.

Questa passionalità era stata preparata dalla diffusione della cultura filosofica e letteraria dell’illuminismo prima e del Romanticismo poi che aveva fatto crescere un nuovo modo di intendere l’uomo e la vita collettiva.

Si trattò di una generazione che fece degli ideali di libertà il proprio convincimento e trascorse spesso una esistenza difficile ed errabonda, spesso in esilio. Un generazione il cui senso di irrequietezza ed inquietudine aveva un carattere moderno e contemporaneo.

Una gioventù ribelle all’oppressione e in cerca di una nuova dimensione esistenziale che spesso coincideva l’ideale di una nazione libera, di un’Italia unita.

Questa iniziativa espositiva intende passare in rassegna le idee e le azioni di un gruppo di persone che spese la propria vita nel tentativo di veder realizzato un ideale, che coincideva spesso con l’idea stessa di nazione, consente di leggere la storia del nostro Risorgimento, ma anche di tutto l’Ottocento, come un periodi carico di forti passioni, di appassionata ricerca, che impresse dei segni profondo nella vita pubblica e privata dei singoli protagonisti.

Oggi noi possiamo ripercorrere questo dibattito di ideali attraverso i documenti personali – lettere, diari, memorie – e gli scritti ufficiali che proprio durante in il XIX secolo assunsero le forme più svariate: dalla nascita di periodici illustri a minuti opuscoli: dalle opere di più alta teorizzazione politica a manifesti, bandi avvisi e fogli volanti.

Ogni area del percorso espositivo sarà illustrata da una sezione volta ad illustrare sintetici profili dei singoli protagonisti, immagini delle vicende che li hanno visti protagonisti e, in particolare, una selezione di brani tratti dai loro scritti. Lo scopo è quello di far conoscere i pensieri più intimi di questi giovani ribelli attraverso i loro scritti più privati come le lettere ai familiari o alla madre.

Mostra Promossa da:
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù
Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Museo Centrale del Risorgimento
Con il patrocinio del Comune di Firenze

Domenica del fiorentino

il palazzo dei fiorentini

Biblioteca delle Oblate

biblioteca delle Oblate

Palazzo Strozzi

visita il sito di Palazzo Strozzi